Cosa ha di diverso dagli altri metodi

Il Metodo Feldenkrais non è il classico lavoro convenzionale sul corpo. Molti miei allievi dicono “vado a fare ginnastica”, ma non è una ginnastica. E’ un lavoro che coinvolge tutto l’essere, portando consapevolezza, con il fine di rieducarsi.

 

Ha una visione olistica della persona

Quando si partecipa ad un incontro Feldenkrais® e viene presentata una lezione dove vengono coinvolti i piedi, non lavori solo con i piedi, si lavora con tutto il tuo essere. La via di accesso sono i piedi, o la testa, o la spalla, o il bacino, o il respiro, ma non si ferma qui, si rivolge a tutta la persona nei movimenti, nei pensieri, nelle emozioni e nelle azioni.

Porta la consapevolezza

Non per tutte le persone nasce spontaneo l’ascoltare se stessi, il proprio corpo da fermi ed in movimento. Questo metodo aiuta ad allenare il senso cinestetico.

Comodità e non dolore

A differenza di altri lavori con il movimento, durante le lezioni con il Metodo Feldenkrais è importante lavorare senza dolore. La tua comodità e la tua sicurezza sono fondamentali per l’apprendimento. Prima di provare una sensazione dolorosa, vengono attivati dei meccanismi di difesa utili per proteggerci, che però impediscono l’apprendimento. Invece, quando si lavora in un ambiente protetto, il sistema nervoso è disponibile al  miglioramento. Questo non significa che tutti i movimenti siano "facili", ma si impara un modo per organizzarsi senza sforzi inutili anche nelle azioni più complesse.

Non c’è un modello

Non c’è una postura “ideale” a cui ispirarsi, non c’è bisogno di copiare da nessuno. Non è un metodo imitativo ma esperienziale. E’ importante la tua esperienza e la tua postura ideale emergerà dentro di te.

Apprendimento organico

Tutti noi fin dalla nostra prima infanzia abbiamo scoperto come utilizzare noi stessi, attraverso la sperimentazione di atti che diventano da indifferenziati e indistinti a coerenti e finalizzati, indirizzati a compiere azioni organizzate e specifiche.

I bambini esplorano il mondo giocando, toccando, rotolandosi, usando se stessi per scoprire ciò che li circonda, la spinta propulsiva dell’apprendimento organico è la curiosità.

Non ci sono insegnati che dicono cosa è giusto fare, ma solo attraverso tentativi ed errori si scopre come incominciare a camminare. Durante tutta la vita possiamo scoprire nuovi modi di agire, di pensare, possiamo sempre apprendere dalle esperienze che facciamo, l’apprendimento organico non è solo una caratteristica dei bambini.

Cambiamenti che durano nel tempo

Quando i cambiamenti non sono imposti dall’esterno, ma arrivano da un apprendimento interno, organico, è più facile che questo duri nel tempo.

Hai un problema di salute e vorresti un consiglio?

Vorresti provare gratuitamente una lezione?